www.stellavagabonda.it Pisa: cibo, ospitalità ed eventi
Il Gusto del Viaggio

Pisa: cibo, ospitalità ed eventi.

Pisa è una città meravigliosa ed ospitale, una piccola città che nasconde grandi tesori artistici ed architettonici. Non solo, come in tutta la toscana a Pisa si mangia davvero bene, piatti che scaldano il cuore, una cucina semplice e famigliare. Famigliare come la gentilezza e l’allegria tipica toscana, che abbiamo ritrovato nel personale dell’hotel presso cui abbiamo alloggiato. Una città adatta a tutte le stagioni, ma con eventi che la rendono ancora più magica. Ecco i nostri consigli su cibo, ospitalità ed eventi a Pisa.

Pisa: cucina tipica, cosa mangiare

La cucina pisana, come tutta quella toscana, è una cucina semplice, fatta di pochi prodotti, che coniugano mare e terra e vengono sapientemente miscelati regalando piatti gustosi e genuini. Tra i miei preferiti ci sono la Ribollita e la Pappa al Pomodoro, piatti semplici ma gustosi, famosi in tutta la regione. Tipici sono anche il risotto con tartufo della zona ed una polenta liquida con fagioli e cavolo nero, chiamata Bordatino. Tra i secondi non possono mancare la trippa, lo stoccafisso ed il baccalà oltre ai piatti a base di Mucco Pisano, una tipica razza bovina. Per finire la torta coi pinoli di San Rossore e la Torta co’ Bischeri, una crostata con ripieno di riso, cioccolato, canditi, uvetta e pinoli. 

Pisa: cibo, ospitalità ed eventi

Alla ricerca del locale giusto dove mangiare dedichiamo sempre la dovuta attenzione. Cerchiamo di evitare i ristoranti palesemente turistici e ci piace il cibo tipico e lo street food. Cerchiamo anche di preservare le finanze, quindi i locali qui citati, offrono quello che noi reputiamo buon cibo ad un prezzo medio e sono quelli che abbiamo potuto provare personalmente.

Pranzo

Per un pranzo veloce vi consiglio di entrare all’Ostellino. Una paninoteca molto frequentata da giovani e universitari, in cui troverete ottimi panini e ottimo vino. Un locale da street food, quindi con pochi posti a sedere, potete però mangiare il vostro gustoso panino sulle panchine della piazzetta antistante o passeggiando per le vie del centro, non allontanatevi troppo però perché li vorrete provare tutti! Si trova in piazza Cavallotti, a due passi dalla Torre. E’ aperto solo a pranzo, ma della stessa proprietà è anche lo street food I Porci Comodi, che invece apre fino a sera, situato in via l’Arancio. Oppure ancora L’Ostellino dei Porci Comodi in piazza Martiri della Libertà (o piazza Santa Caterina), new entry della famiglia.

Cena

Se a cena cercate un ristorante tipico, vi consiglio l’Osteria la Toscana in piazzetta Tongiorgi , nei pressi dei Bagni di Nerone. E’un ristorante molto accogliente, la sala interna è raccolta e l’atmosfera famigliare. Abbiamo mangiato dei gustosi ravioli al Mucco Pisano, una particolare razza bovina della zona, i Testaroli al pesto (che appartengono più alla tradizione lunigiana, ma ci incuriosivano) e un ottimo tagliere di salumi e formaggi toscani. 

Voglia di un dolcetto? Raggiungete la Torre del Campano, qui dietro vi aspetta l’Antico Forno, dove potrete fare incetta delle specialità della pasticceria toscana. Noi ne abbiamo provate diverse: Ricciarelli e Amaretti se vi piace la pasta di mandorle, il Cavalluccio speziato e ripieno di canditi, come il Pampepato che aggiunge in più il cacao e infine il Pisanino fatto con pasta frolla e uvetta.

Per un aperitivo in compagnia o un dopocena tra amici, in Piazza delle Vettovaglie troverete diversi locali, con una distesa esterna proprio sulla piazza.

Qualcosa di buono

Voglia di un dolcetto? Raggiungete la Torre del Campano, qui dietro vi aspetta l’Antico Forno, dove potrete fare incetta delle specialità della pasticceria toscana. Noi ne abbiamo provate diverse: Ricciarelli e Amaretti se vi piace la pasta di mandorle, il Cavalluccio speziato e ripieno di canditi, come il Pampepato che aggiunge in più il cacao e infine il Pisanino fatto con pasta frolla e uvetta.

Per un aperitivo in compagnia o un dopocena tra amici, in Piazza delle Vettovaglie troverete diversi locali, con una distesa esterna proprio sulla piazza.

Pisa: cibo, ospitalità ed eventi

Per il nostro soggiorno a Pisa abbiamo scelto di alloggiare in un buon albergo 4 stelle: Villa Tower Inn in via Bonanno Pisano. E’ una bellissima villa d’epoca a due passi da Piazza dei Miracoli, dotata di parcheggio interno gratuito, che è un bel vantaggio ed è stata una delle discriminanti nella scelta della struttura. Prenotando con Booking  abbiamo trovato un buon compromesso sul prezzo del pernottamento con colazione inclusa, è stato un peccato aver passato qui una sola notte. La nostra camera si trovava all’ultimo piano e dalla finestra potevamo scorgere la Torre. Camera ampia, pulizia impeccabile e personale simpatico e disponibile completano le note positive di questo hotel. L’unica pecca, veramente piccola, è la mancanza di un ascensore, ma sono presenti delle camere nella depandance al piano terra e servizi per i diversamente abili.

Pisa: cibo, ospitalità ed eventi

Visitare una città d’arte è piacevole in ogni stagione dell’anno. D’estate ed in primavera si può godere dei parchi e della vita all’aria aperta, mentre nella stagione fredda i musei e i monumenti offrono riparo al visitatore, a Natale, invece, la magia delle luci avvolge la città.

Per visitare Pisa, se preferite la tranquillità e volete risparmiare qualcosa, preferite i periodi invernali di Gennaio e Febbraio, passate le festività natalizie, oppure durante i mesi estivi, quando il caldo allontana la maggior parte dei turisti dalla città.

In quanto città universitaria e culturalmente viva, Pisa offre numerosi eventi durante tutto l’arco dell’anno. Tuttavia i principali eventi tradizionali hanno luogo durante il Giugno Pisano. Ad aprire questo mese di eventi è la Regata delle Repubbliche Marinare, che si tiene a rotazione a Pisa, Amalfi, Venezia e Genova. A seguire la Luminara, il 16 di Giugno, vigilia del Santo Patrono, il Palio di San Ranieri il 17 Giugno ed infine il Gioco del Ponte a chiusura del mese di eventi.

Un altro evento tradizionale per la città di Pisa, da non perdere, è il Capodanno Pisano, che culmina con la cerimonia dentro la Cattedrale il 25 Marzo alle 12, quando secondo l’orologio solare, un raggio di sole colpisce la mensola a forma di uovo posta sopra il Pergamo di Giovanni Pisano. Ha inizio così, 9 mesi in anticipo, l’anno nuovo.

Se vi interessa visitare Pisa e siete in cerca di consigli date un’occhiata agli articoli Cosa vedere a Pisa: itinerario del centro storico e Cosa vedere a Pisa: percorsi alternativi

Siete già stati a Pisa? Siete dei buongustai? Qual’è il vostro piatto preferito?

Vi aspetto nei commenti!

 

Buon viaggio Vagabondi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.