www.stellavagabonda.it cosa vedere a Pisa percorsi alternativi
Italia,  Itinerari Valigie in Mano

Cosa vedere a Pisa: percorsi alternativi

Dopo avervi suggerito un itinerario del centro storico di Pisa, vi propongo cosa vedere con percorsi alternativi, che vi permetteranno di vedere la città da altri punti di vista. Se non è la prima volta nella città toscana, o se avete a disposizione più giorni e volete esplorare la città al di fuori della famosissima Piazza dei Miracoli, vi propongo alcuni itinerari e punti d’interesse, che vi permetteranno di esplorare alcune zone meno note della città.  

Cosa vedere a Pisa: i Lungarni

Le bellezze di Pisa non si fermano certo in Piazza dei Miracoli, ciò che posso consigliarvi, come sempre, è di perdere un po’ la bussola e godervi una passeggiata tra i vicoletti e le strade della città. Se avete a disposizione più giorni o volete conoscere qualcosa di più sulla storia della città, potete, visitare i musei e le chiese sui Lungarni seguendo, ad esempio, l’itinerario qui sotto. 

L’inizio dell’itinerario è la splendida Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno, restaurata di recente, con la retrostante Cappella di Sant’Agata. Si prosegue con la caratteristica Chiesa di Santa Maria della Spina, chiamata così perché una volta vi era conservata la reliquia della Spina della Corona di Cristo. Proseguendo sul Lungarno Gambacorti, si arriva a Palazzo Blu, che ospita mostre temporanee ed una mostra permanente di opere d’arte, arredi e reperti che sono in qualche modo legati a Pisa. Si prosegue visitando la Chiesa del Santo Sepolcro a pianta ottagonale ed il Museo della Grafica situato nel Palazzo Lanfranchi. Attraversato il Ponte della Fortezza, si arriva al Museo Nazionale di San Matteo, che ospita una collezione di opere d’arte medievali. Si oltrepassa Palazzo Medici, sede della Prefettura e si costeggia Palazzo Roncioni, che conserva il proprio scalo sull’Arno, da cui si può scendere sulle rive del fiume. Si continua per il Lungarno Mediceo e, passato il Ponte di Mezzo, si continua per il Lungarno Pacinotti, fino a raggiungere il Museo Nazionale di Palazzo Reale. Qui sono conservati arazzi ed arredi di quando il palazzo era residenza dei Medici, oltre a ritratti e sculture dedicate alla casata ed armamenti antichi del Gioco del Ponte.

Cosa vedere a Pisa: la Cittadella


Se cercate esperienze fuori dalle tradizionali attrazioni turistiche e volete approfondire la storia dell’antica Repubblica Marinara di Pisa, potete visitare la zona della Cittadella. Qui, all’interno dell’omonimo parco, troverete i resti dell’antica fortezza e della dogana cittadina. Negli Arsenali Medicei troverete il Museo delle Navi Antiche di Pisa. A Nord del Parco della Cittadella si trova la Cittadella Galileiana, con il Museo degli Strumenti per il Calcolo e la Ludoteca Scientifica, dove sperimentare le scoperte scientifiche attraverso il gioco. Da pochi giorni è stata inaugurata anche la statua dedicata a Galileo Galilei, che verrà collocata qui nella cittadella dopo i festeggiamenti del Giugno Pisano. Sulla sponda Sud dell’Arno trovate invece l’antica chiusa che separava il canale dei Navicelli dall’Arno, un altro simbolo del legame di Pisa con il mare e la navigazione: il Sostegno, in zona Porta della Degazia.

Pisa Etrusca e Pisa Romana

Secondo le fonti più accreditate l’origine di Pisa è etrusca, come confermano i numerosi reperti archeologici rinvenuti in città e nelle aree limitrofe. Se vi interessa la civiltà etrusca, qui a Pisa potrete visitare il Tumulo del Principe Etrusco, situato in via San Jacopo. Si tratta di un sito di grande rilevanza, poiché ha permesso di capire la tradizione di sepoltura degli Etruschi. Per informazioni e per visitarlo potete contattare l’infopoint.

Poche testimonianze rimangono di Pisa in epoca romana, anche se è nota la sua importanza come colonia romana ed il suo ruolo nelle battaglie romane contro Galli, Cartaginesi e Liguri. L’unico monumento visitabile della Pisa romana è il sito archeologico dei Bagni di Nerone in Largo Parlascio vicino a Porta a Lucca. Sono i resti di un edificio termale impropriamente attribuito a Nerone, di cui rimangono pochi elementi riconoscibili, il meglio conservato è lo Sudatio Iaconicum.

cosa vedere a pisa percorsi alternativi

Le antiche mura di Pisa

Se volete vedere la città di Pisa da una prospettiva diversa, potete salire sulle antiche Mura di PisaQuesto itinerario vi porta da Torre di Legno, nei pressi di Piazza Federico Rosso, fino a Porta Santa Maria in Piazza dei Miracoli. 

I Parchi di Pisa

Un altro angolo meno noto di Pisa è il Giardino Scotto, dove si possono ammirare i resti di una seconda cittadella fortificata edificata durante il dominio fiorentino. Questa è la sede anche di un parco cittadino dove poter passeggiare e dove sono presenti anche giochi per i bimbi.

Per gli appassionati di botanica o per chi vuole passeggiare all’aria aperta, l’Orto e Museo Botanico di Pisa offre più di 6000 piante su un’estensione di 3 ettari ed è considerato il più antico orto botanico universitario al mondo (1543).

Il Parco Naturale di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli è una riserva naturale di grande
interesse storico e faunistico. Qui vengono organizzate escursioni di vario genere e si snodano percorsi attraverso spiagge, dune, boschi e vie d’acqua, che portano il visitatore fino al mare o di nuovo verso Pisa, risalendo l’Arno o il canale dei Navicelli.

Pisa non è solo cultura ma anche buon cibo, ospitalità ed eventi tradizionali. Scoprite le esperienze da noi consigliate nel prossimo articolo. 

Siete mai stati a Pisa? Quali sono i vostri scorci preferiti? Raccontatemi tutto nei commenti!

Buon viaggio Vagabondi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.